Linda nel mondo degli ologrammi, di Maria Caterina Targa


Fiaba fb

La Fiaba “Linda nel mondo degli ologrammi”

L’ autrice Maria Caterina Targa,  Nasce a Pavia il 1 dicembre 1962, sposata con un figlio, vive con la sua famiglia in Lomellina, precisamente a Garlasco, in provincia di Pavia.
Sin da bambina è dedita alla lettura, qui la sua sensibilità la porta scrivere, perché le parole danno un senso a quello che vive e che percepisce. Come lei dice “ le parole permettono di mettere un abito alle emozioni “.
Caterina esordisce come poetessa, nell’agosto del 2013 con la sua prima silloge poetica “Il silenzio dell’anima”, seguita nel marzo 2014 dalla raccolta di posie “Onde di un mare sconosciuto”.
Sicuramente è emozionante e incredibile, vedere che la poetessa Maria Caterina Targa, ogni volta sa mettersi in gioco dal punto di vista emotivo. Un percorso che l’ ha aiutata a confrontarsi con le sue frasi mettendo un abito a dei fogli bianchi, rendendoli visibili agli occhi attenti di chi legge. La scrittrice, dà al lettore la sensazione di essere parte attiva del suo ultimo lavoro. Una fiaba, attuale e interattiva, “Linda nel mondo degli ologrammi”, illustrazioni dell’artista Arian Llani, pubblicata nel luglio del 2015.
L’idea di scrivere una fiaba, scaturisce a Caterina Targa, dall’ esigenza di interagire con i bambini, un modo poetico di relazionarsi e capire il mondo, per esorcizzare le loro paure e le loro ansie.
L’ autrice passa attraverso il dolore per raggiungere la gioia. Il buono e il cattivo, il bello e il brutto; mostri da combattere, come nella vita di tutti i giorni.
La lotta per raggiungere la meta, stimolando in tal modo la fantasia e la creatività del bambino, aiutandolo a creare attorno a sé un mondo che sarà di aiuto per la sua infanzia; l’importante è che egli, col passare degli anni, impari a fare buon uso della fantasia, senza confonderla con la realtà.
La poetessa ha preso spunto dai bambini di oggi, cosi tecnologici e per certi versi più informati dei bambini di ieri, ma esposti ad essere più solitari e chiusi, ha cercato di parlare la loro stessa lingua, per liberarli dalla emarginazione.
La protagonista, Linda è una bambina coraggiosa, e assistita da Vincenzo, viene aiutata sconfiggere il mostro virtuale che intende impadronirsi del mondo reale.

Presentazione di Massimo Pistoja, poeta.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *