“Giù le mani dalle donne”, di Alessia Sorgato


Giu-le-mani-dalle-donna-Alessia-SorgatoUn segno di solidarietà con la lotta alla violenza sulle donne: questo e molto altro è il libro di Alessia Sorgato, “Giù le mani dalle donne” (Mondadori Electa), un volume importante,– come spiega Maurizio Costanzo nella prefazione, “perché si pubblica in un momento nel quale c’è il quotidiano bisogno di tenere al centro dell’attenzione questa violenza ripetuta. Il numero di donne che vengono uccise ogni anno è spaventoso ed è andato via via aumentando. Ma quel che è ancor più grave, e qui il libro ne fa fedele testimonianza, è il numero di violenze che le donne costantemente subiscono”. Avvocato penalista milanese impegnata in prima linea a fianco delle donne, Alessia ci racconta quello che ha visto nei suoi lunghi anni di carriera, soprattutto negli ultimi quattro, come legale di Soccorso Rosa (uno dei centri antiviolenza a Milano.

Alessia-Sorgato-U305269474011dF-U50128198411sY-329x439@IoDonna

I numeri sono da bollettino di guerra: in Europa 62 milioni di donne hanno subito violenze fisiche e/o sessuali e il 67% di vittime di abusi in famiglia non lo ha denunciato. Alessia Sorgato, cassazionista specializzata in diritto penale delle vittime, da sempre coraggiosamente impegnata a fianco delle donne nella lotta alle violenze di genere, partendo da storie vere raccolte negli anni, affronta il drammatico tema in tutte le sue molteplici declinazioni: dalla violazione degli obblighi famigliari ai reati su internet, dallo stalking ai maltrattamenti, dalla prostituzione minorile alla violenza sessuale su su fino all’uxoricidio… traccia i profili degli offender, ma delinea anche quelli delle vittime. Con un linguaggio semplice ed efficace ci guida nei meandri della giurisprudenza, ci parla di coraggio e di fragilità, di presa di coscienza e di speranza, di tutto quello che succede quando una donna decide di aprire una porta – o meglio una serie di porte – per raccontare la sua storia e denunciare… Prefazione di Maurizio Costanzo.

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *