Onde di un Mare Sconosciuto, di Maria Caterina Targa


Onde di un mare sconosciuto 2

Tra queste pagine giungerete all’anima irrequieta e ribelle di questa poetessa, la quale sprigiona tutta la forza del suo pensiero , trasformando il dolore, la gioia , le ansie e i sogni,
che l’accompagnano in versi. Dove trova la pace. Un’anima ribelle la sua, ma impreziosita da sfumature delicate e di grande sensibilità, le quali doneranno alla carta liriche aggraziate e spontanee, dove ne traspare tutta la naturalezza e la semplicità dell’autrice.
La poetessa sprigiona il suo sentire con versi che fanno parte di lei ,in cui ci racconta i suoi stati d’animo. i suoi sogni come in questo passaggio che cito:

E sentirti in me
come un dolce respiro…
come una gioia ..
una scoperta
come pioggia che disseta
la vita. (tratta da “Riflesso”)
Le sue speranza ritornano anche dpo momenti bui della
sua vita. In questi versi neviene descritta egregiamente la
sensazione che l’autrice ci vuole donare:

“Un piccolo gesto
riaccende la luce
della speranza e come un onda
ti riporta a sorridere alla vita ” (Tratta da : “Onda”)

Per poi giungere a versi nostalgici, ove i ricordi e le paure
evidenziano il suo percorso.

“Forse
siamo solo un ricordo stinto
dentro le pieghe del tempo.
Tratta da ” Tempo”

a poco a poco la sua penna rapirà il cuore del lettore e lo
farà con spontaneità e naturalezza ,
che la contraddistinguono da sempre portandoci nel suo mondo
interiore fatto d’amore e di spontaneità.

Prefazione a cura di Monica Pasero

FacebookTwitterGoogle+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *